Imbiancature per interni

Dovete ridipingere casa? Da Baiano Marmi potete trovare tutto ciò che serve per eseguire imbiancature per interni a regola d'arte. In questa guida dedicata vogliamo innanzitutto spiegare come fare imbiancature interni seguendo i consigli e i suggerimenti degli esperti del settore, per dare poi un'occhiata alle pitture e tonalità di maggiore tendenza in questo scorcio finale di 2021. Sul mercato esistono infatti numerosi colori per pareti allo scopo di pitturare casa e ridare freschezza alle mura domestiche, ma in ogni caso è necessario prima fare le imbiancature per interni, un lavoro che possiamo anche eseguire da soli senza ricorrere a un professionista. A patto di seguire poche, semplici regole.

Come fare imbiancature per interni, consigli utili

Vediamo dunque come fare un'imbiancatura interni senza sporcare ovunque e "preparare" la parete per una nuova tinteggiatura. Innanzitutto la stanza in cui lavoriamo deve essere il più possibile sgombra, il che vuol dire spostare tutto il mobilio al centro e coprire con un grande telo i suppellettili in modo che gli schizzi di pittura non arrivino sopra. Per rendere più agevole il lavoro nelle finiture è bene coprire con uno scotch di carta interrutori, stipiti, battiscopa. Ora con gomma, acqua e sapone cerchiamo di rimuovere tutte le macchie lasciate nel tempo, e che potrebbero essere un ostacolo alle imbiancature per interni. Consigliamo anche una goccia di candeggina con acqua per eliminare gli aloni di fumo o altri agenti esterni dai muri.

Per quanto riguarda la scelta della pittura per interni, l'ideale sono le pitture lavabili per ambienti come la cucina, mentre le pitture traspiranti sono ottime per rallentare la formazione di muffa grazie a una maggiore permeabilità all'aria. In ogni caso è bene sempre chiedere suggerimenti al proprio rivenditore, che saprà orientarvi verso il prodotto giusto. Ora siamo pronti ad eseguire le imbiancature per interni, in genere bastano due mani di pittura, ma la seconda va eseguita solo dopo l'asciugatura della prima. Un pennello largo è la soluzione migliore per le pareti, mentre uno più piccolo può aiutare per essere precisi nelle zone più anguste: in ogni caso ricordiamoci di stendere la pittura energicamente in entrambi i sensi, per evitare che sgoccioli.

La scelta del colore

Ora che sappiamo come fare le imbiancature per interni anche da soli, spendiamo qualche parola sulla scelta del colore. In genere si privilegia sempre una soluzione monocromatica, per le zone di passaggio e più ridotte come i corriodi stretti meglio optare per tonalità più chiare, mentre per la stanza si può azzardare un gioco cromatico tra la parete frontale con un colore molto forte e gli altri muri con tonalità più tenui. Tuttavia in molte case moderne si usa andare di mescolanze: è possibile ad esempio creare impronte di colore delicate su ambienti con mura dai colori molto scuri, o ancora abbellire le imbiancature per interni con stencil o disegni a mano libera.

Le tendenze 2021 per imbiancature per interni

Ma quali sono i colori più di tendenza nel 2021? Tante sfumature di verde per creare un'atmosfera rilassante sembra essere il mantra di questa stagione, soprattutto per le stanze da letto, dal tono salvia, assai desaturato, al più caldo e rilassante verde erba. Chi cerca l'eleganza top opta per il blu navy, da combinare con l'arredamento in legno sia chiaro che scuro, oppure con dettagli decorativi in oro.

Per chi cerca soluzioni più sobrie di imbiancature per interni vi sono degli evergreen che non passano mai di moda, come il grigio, il beige e il color crema, che si possono usare singolarmente o in combinazione con altre tonalità più accese. All'opposto, per chi vuole azzardare con audacia c'è il bordeaux, un colore certamente non facile da gestire, poiché i colori scuri tendono a rimpicciolire gli ambienti, ma in compenso regala un'atmosfera di grande calore e accoglienza.

Contattaci per ulteriori informazioni.

1000 Caratteri rimasti


Newsletter

Tieniti aggiornato sui nostri prodotti o promozioni